venerdì 30 ottobre 2015

Le polpette che bontà!

Carissimi cuochetti e cuochette ecco a voi le polpette ... grrr battuttaccia!!
Finalmente il piccolo chef è guarito, ma per preservarlo l'ho lasciato a casa ancora un giorno e siccome si annoiava ci siamo messi ai fornelli.


Cosa c'è di più buono delle polpette? Cosa c'è di più facile delle polpette? ma sopratutto quante persone conoscete a cui non piacciono le polpette?
Sicuramente non è un piatto da chef stellato, ma una cosa è certa: mettono d'accordo tutti, grandi e piccoli. Se poi ci aggiungiamo due patatine fritte, cosa potremo chiedere di più? ... giusto una birretta fresca!
Col piccolo chef le prepariamo spesso, lui diverte a manipolarle come plastilina e una volta vengon tonde, una volta vengon piatte o così così, ma sempre buone.
Ecco gli ingredienti:
per 4 persone
g 500 di carne trita di manzo
1-2 uova
2-3 fette di pancarré 
g 70 di grana o parmigiano grattugiato
prezzemolo tritato
olio per friggere
latte sale e pepe
  • Eliminiamo la crosta del pancarré, tagliamo a dadini la mollica e mettiamola in una scodella, si può dire scodella? No? ok mettiamo la mollica in una ciotola con qualche cucchiaio di latte e lasciamolo ammorbidire. In un capiente contenitore versiamo la carne trita e sgraniamola con le mani, aggiungiamo un uovo e impastiamo bene per farlo amalgamare, uniamo il grana ed il prezzemolo.
  • Prendiamo la mollica di pane, strizziamola bene con le mani (deve risultare quasi asciutta) e uniamola al composto, impastiamo e insaporiamo con un pizzico di sale e un pizzico di pepe. A questo punto verifichiamo la consistenza del composto, se è abbastanza sodo aggiungiamo un altro uovo, se invece è troppo morbido aggiungiamo un po' di parmigiano.
  • Prendiamo una quantità di composto grande quanto una noce e modelliamola con le mani formando delle palline, possiamo lasciarle tonde oppure appiattirle leggermente, e continuiamo fino ad esaurire tutto il composto.
  • In una padella a bordi alti mettiamo a scaldare l'olio, possiamo verificare la temperatura immergendo uno stecchino, quando comincerà a friggere adagiamo le polpette, poche per volta per evitare che si attacchino, e facciamole cuocere 2 o 3 minuti per parte. Togliamone una ed apriamola per verificarne la cottura.
  • Man mano che saranno pronte mettiamole a scolare, senza sovrapporle, su un vassoio rivestito con carta da cucina  e serviamole calde.

Buon appetito!

Il piccolo chef è stato un valido aiutante e si è dato molto da fare sia a prepararle che a mangiarle. Mi sa che gli è tornato l'appetito.

A presto!


7 commenti:

  1. Ehi si, a chi non piacciono le polpette, sono talmente buone che tutti li amano. Io li ho fatte due giorni fa, troppo buone !

    RispondiElimina
  2. Mmmm quanto mi piace polpettare... sfiziosissime cara!!!

    RispondiElimina
  3. Buone buone buone ci sono sempre nel menù del mio bimbo

    RispondiElimina
  4. Una vera bontà queste polpette!! Bravissimo il piccolo chef, è sicuramente un ottimo aiutante. Ciao.

    RispondiElimina
  5. Ah ma allora ho ragione, piacciono proprio a tutti le polpette eh? Golosone :D

    RispondiElimina
  6. Già già...a chi non piacciono le polpette! E poi è il modo più semplice e gustoso per far mangiare la carne anche ai più piccoli.
    Se poi a prepararle hai un'aiutante come il tuo vengono ancora più buone :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già Adenina, le polpette saranno anche buone, ma l'aiutante è validissimo. Non se ne trovano molti così in giro :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...