lunedì 2 novembre 2015

Zuppetta di cozze

So già cosa starete pensando carissimi cuochetti, ma credetemi la difficoltà di questa ricetta non sta tanto nel cucinare le cozze, quanto nel pulirle.


Vi consiglio di farvele pulire in pescheria, sempre se ci riuscite, nel senso che non lo fa quasi più nessuno, almeno qui da noi, e il motivo è che ... lo fanno per noi.
Io un giorno ho chiesto all'addetto al bancone, inizialmente mi ha guardata un po' perplesso, poi mi ha spiegato che no, non le puliamo più signora, è antigienico non lo sa? Il macchinario pulendole le apre e perdendo l'acqua le cozze muoiono.. no, no è troppo rischioso.
Io dico sarà pure giusta sta' cosa e non entro nel merito, ma fai decidere a me!
Tu fai bene, benissimo ad informarmi, caro addetto al bancone e lo apprezzo sinceramente, vorrà dire che le compro e le consumo subito, anche perché se il macchinario le uccide in 5 minuti io ci impiego molto di più, tra raschiarle, sfregarle e risciacquarle mi ci vuole minimo un'ora. Piuttosto dammele morte! 
Vabbè! comunque se le volete mangiare vi tocca.

per 4 persone
2 kg di cozze
2 spicchi d'aglio
300 g di pomodori pelati 
1 pezzetto di peperoncino
olio d'oliva
 prezzemolo tritato
fette di pane casereccio 
  • Per prima cosa puliamo, ahimè, le cozze, laviamole sotto acqua corrente e buttiamo sia quelle aperte che quelle con il guscio rotto. Raschiamo via con un coltellino le incrostazioni che hanno sul guscio, eliminiamo il baffetto (bisso) che esce dal lato della cozza, tirandolo con le dita. Con una spazzola rigida o una spugnetta abrasiva strofiniamo le cozze, una per una, sotto acqua corrente.
  • In un largo tegame mettiamo a scaldare 3 cucchiai d'olio e facciamo imbiondire uno spicchio d'aglio rigirandolo con un cucchiaino, uniamo le cozze, copriamo il tegame con il coperchio e togliamole non appena si schiudono, filtriamo con un colino la loro acqua di cottura e teniamola da parte.
  • In una casseruola scaldiamo 4-5 cucchiai d'olio e soffriggiamo l'altro spicchio d'aglio e il peperoncino, uniamo i pomodori pelati, mescoliamo e portiamo a bollore, copriamo la casseruola con il coperchio e facciamo cuocere per 5 minuti, quindi aggiungiamo l'acqua delle cozze filtrata, copriamo nuovamente la casseruola e proseguiamo la cottura, rimescolando di tanto in tanto. Deve cuocere per 30 minuti.
  • Nel frattempo prendiamo le cozze e priviamole della metà del guscio. Passato il tempo di cottura del sugo uniamo le cozze, mescoliamo e condiamo con una generosa spolverata di prezzemolo. Spegniamo il fuoco lasciamole insaporire per 10 minuti. Serviamo la zuppetta in tavola con fette di pane tostate.

Buon appetito!


13 commenti:

  1. Che buona questa zuppetta!! Mannaggia al macchinario, da qualche tempo è sparito anche dalle mie parti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vogliamo il macchinario!! vogliamo il macchinario !! :D A parte gli scherzi lo trovavo realmente utile .. :-(

      Elimina
  2. Che profumino delizioso immagino.....che bontà!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, grazie .. la foto fa un po' schifo ma la zuppetta era buonissima ;-)

      Elimina
  3. Mi piacciono le zuppette e queste con frutti di mare mi fanno venire acquolina in bocca !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andreea cara, l'acquolina in bocca a me viene sul tuo blog .. dovrò smetterla di passare la mattina, a quell'ora ho troppa fame :D

      Elimina
  4. con questa ricetta mi hai fatto venire la voglia di cucinarmele teste'... se solo le avessi a portata di mano!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grace, scusa se rispondo solo ora. L'hai poi cucinata la zuppetta? :D Un bacio.

      Elimina
  5. Ottima la zuppetta, e aggiungo un PS:
    sono nuova di tutti gli accorgimenti delle foodblogger esperte, ma se hai bisogno di qualsiasi cosa, non esitare a scrivermi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Anna, lo apprezzo moltissimo. Ti mando un forte abbraccio.

      Elimina
  6. Uhm ....buona...da provare subito..grazie x la ricetta...in cucina ci vuole pazienza amore e fantasia cose che a te non mancano da quanto ho capito....sono una nuova lettrice spero di poter condividere altre ricette con te

    RispondiElimina
  7. E' vero, è faticoso pulirle ma il risultato ne fa valere la pena :-) Deliziosa questa zuppetta, in casa la mangiamo in modo molto simile senza il pomodoro. Baci e alla prossima ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...