venerdì 28 ottobre 2016

Simply Food - Calamari insemolati e fritti alla sarda

Per la rubrica Simply Food, la mia raccolta di piatti facili e di tutti i giorni, vi propongo una ricetta velocissima per chi il tempo è sempre poco.
La panatura può variare in base ai gusti, io uso solo semola fine perché mi piace assaporare appieno il gusto intenso dei calamari, vi lascio le altre ricette in fondo al post. Per praticità faccio già pulire e tagliare ad anelli i calamari in pescheria .. più facile di così ;)

CALAMARI INSEMOLATI E FRITTI
Allo stesso modo si possono friggere gamberi, totani, pesci tagliati a tranci o anche interi purché di piccole dimensioni.

per 4 persone
kg 1 di calamari freschi
semola fine
olio per friggere 
2 limoni
sale
  • Risciacquiamo i calamari e asciughiamoli con carta assorbente da cucina. In una pentola a bordi alti mettiamo a scaldare abbondante olio. Passiamo i calamari velocemente nella semola, facendola aderire per bene e da tutte le parti e lasciamola asciugare un pochino.
  • Immergiamo nell'olio uno stecchino e, quando inizierà a sfrigolare, uniamo pochi calamari alla volta, dovranno risultare completamente immersi nell'olio e ben distanziati tra loro.  
  • Cuociamoli per circa 4-5 minuti, muovendoli di tanto in tanto e togliamoli quando risulteranno leggermente dorati. Mettiamoli a scolare su carta assorbente da cucina, saliamoli leggermente e serviamoli ben caldi con una spruzzata di limone.
Buon appetito!

Esistono essenzialmente altre due ricette:
Frittura con la sola farina, in questo caso i calamari dovranno essere ben asciutti, dopo averli infarinati uniformemente passateli in un colino per eliminare quella in eccesso.
Frittura in pastella, immergete i calamari in un composto di acqua, uovo e farina sbattuti, fate scolare quella in eccesso prima di friggerli.
Esiste anche una versione con impanatura di pangrattato, ma personalmente non l'ho mai provata. L'olio di semi si può sostituire con olio extravergine d'oliva.  

A presto e buon week end a tutti!

25 commenti:

  1. Buonissimi.. li adoro!!!! e son più leggeri con la sola panatura con la semola.. :-* baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  2. Sono una grande amante del pesce e questa ricetta la preparo anche io ogni tanto è davvero squisita..
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. ma che bel piatto gustoso!!!
    Buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  4. Adoro il fritto di pesce, il tuo è molto gustoso. Bacioni

    RispondiElimina
  5. QUESTO E' UNO DI QUEI PIATTI IRRESISTIBILI DAVANTI A CUI NON MI SO FERMARE, CHE BONTA'!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  6. Buoniiii al fritto ci si inchina. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  7. Anche io uso la semola per impanare: fritto croccante assicurato!

    RispondiElimina
  8. Cara Marina adoro la frittura di calamari realizzata con la semola fine!!!Mia madre l'ha sempre realizzata così e anche mia nonna (non solo con i calamari ma anche i mangiatutto,pesciolini di vario tipo,gamberetti..)i risultati che si ottengono con questa impanatura sono secondo me i migliori,bravissima davvero ti faccio i miei migliori complimenti,mi è venuta una fame e un'acquolina incredibile solo a guardare la foto;).
    Un bacione e buon fine settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  9. Adoro il fritto di calamari e questo vassoio mi mette un acquolina in bocca che non ti dico :-P Bravissimaaa e felice we <3

    RispondiElimina
  10. Non amo moltissimo il pesce ma fatto in questa maniera lo mangerei tutti i giorni..
    Quasi quasi domani faccio un salto...ahahahah....magari!
    Bacio della buonanotte!

    RispondiElimina
  11. Carissima Marina a casa mia il pesce era sulla nostra tavola ogni venerdì, sogliola, merluzzo e quando si poteva i calamari ripieni o fritti, mia madre li preparava esattamente allo stesso modo con farina di semola fine... buona domenica 😘

    RispondiElimina
  12. Bella la rubrica e interessante e squisita la ricetta! Un bacio

    RispondiElimina
  13. ma che bontàààààà!!! peccaminosi al punto giusto!! una frittura irrinunciabile!! brava!!

    RispondiElimina
  14. troppo buona questa frittura!!
    baci

    RispondiElimina
  15. Una frittura leggera è croccante, ottimo piatto!

    RispondiElimina
  16. Eccomi, sono venuta a prendere la mia porzione :)
    Mi picciono molto i calamari fritti, ma io sapevo solo dell'impanatura con farina: comunque non li ho mai fatti, io non friggo mai, ma se è già pronto mica dico di no. Guarda li mangio anche freddi se proprio arrivo tardi ;)

    RispondiElimina
  17. Grazie ragazze e buon Halloween a tutte!!!

    RispondiElimina
  18. Adoro il fritto di calamari!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  19. Uno dei miei piatti di pesce preferito da quando sono piccolina *.* I tuoi sebbene fritti, poi sembrano così poco unti e leggeri, una delizia per gli occhi *.*

    RispondiElimina
  20. Ciao cara adoro la frittura di calamari. In genere io la faccio con l'infarinatura più semplice ma mi piace anche nell'altro modo.
    Un abbraccio e buon ognisanti

    RispondiElimina
  21. Mi piace questa impanatura.. per un fritto gustosissimo.. non ho ancora cenato, posso venire da te? :)

    RispondiElimina
  22. Bravissima, ricetta facile e semplice. Il modo migliore di cucinare!

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
  23. Mai provato la panatura in semola...sono davvero curiosa!
    Grazie per lo spunto ;)

    Ciao, Diana di wwww.piccolemammecrescono.it

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...